Premio “Le Ragioni della Nuova Politica” XI edizione 2013

Premio “Le Ragioni della Nuova Politica” XI edizione 2013

Una straordinaria undicesima edizione del premio “Le Ragioni della Nuova Politica” è stata celebrata lo scorso 11 dicembre 2013, nella prestigiosa Sala Vanvitelli dell’Avvocatura generale dello Stato a Roma.

La premiazione, infatti, che da sempre è annoverata fra le più prestigiose tanto per i ruoli di primo piano delle personalità premiate, quanto per la partecipazione e il sostegno delle massime Istituzioni, nella cerimonia di ieri ha regalato momenti ad alta intensità perché Sara Iannone, presidente dell’associazione culturale “L’Alba del Terzo Millennio” e fondatrice del Premio, ha voluto dedicare questa undicesima edizione all’Arma dei Carabinieri che tra pochi giorni, con l’inizio del 2014, festeggerà il bicentenario della propria istituzione.  Così, dopo il saluto del padrone di Raffaele Tamiozzo, vice Avvocato generale dello Stato, un’ensamble di fiati della Banda dei Carabinieri, diretti dal Maestro Ten. Colonnello Massimo Martinelli, ha eseguito l’overture da “Il flauto magico” di Wolfgang Amadeus Mozart e il concerto per flauto e orchestra da camera di Antonio Salieri.  L’atmosfera, già molto intensa tra i presenti, s’è impregnata di commozione quando l’attore Brando Giorgi ha declamato la poesia: “Dei Caduti a Nassiriya”, scritta da Corrado Calabrò. Una commozione che si è espressa nello scrosciante applauso della sala quando il presidente Iannone ha consegnato al maresciallo Carmelo Floriddia, che a rischio della propria vita ha salvato venti immigrati nel tragico sbarco di Sampieri del 30 settembre scorso, la Medaglia speciale che il Capo dello Stato Giorgio Napolitano conferisce a ogni edizione come Suo premio di rappresentanza.  Un augurio speciale dal comandate dei Carabinieri, Ugo Zottin, che è rientrato nella Capitale per dirigere tutte le scuole dei Carabinieri in Italia.  L’omaggio che Sara Iannone ha fortemente voluto in onore del bicentenario dei Carabinieri (e che prevede altri numerosi eventi nel corso del prossimo anno) culmina nella realizzazione del libro: “Lo giuro”, scritto da Corrado Veneziano. “Come presidente – ha dichiarato Sara Iannone nel presentare il volume edito da Edizioni Associate – ho fortemente voluto che l’Associazione partecipasse attivamente alla celebrazione del bicentenario, raccogliendo il consenso entusiasta del Comitato d’Onore e di tutti coloro i quali ci sostengono da sempre, perché l’Arma, che da duecento anni, con votato impegno accompagna e protegge la vita della nostra Italia, è la sintesi più alta dei valori che sono alla base del nostro pensiero e per i quali ci prodighiamo attraverso tutte le nostre attività.”  Maria Giovanna Elmi e Rosanna Vaudetti, conduttrici storiche de “Le ragioni della Nuova Politica” assieme a Camilla Nata, hanno guidato la cerimonia di premiazione leggendo le motivazioni per le quali ciascuna delle dieci personalità è stata insignita. Hanno ricevuto “La Colomba della Civiltà”:  Claudia Bugno, Direttore Oiv-Organismo Indipendente di Valutazione della Performance; Luigi Casolini , Monsignore, Presidente del Capitolo Cattedrale di Tivoli; Liliana Fratini Passi, Direttore Generale del Consorzio Cbi-Customer To Business Interaction; Valter Mainetti, Amministratore Delegato Di Sorgente Group; Giampiero Massolo, Direttore Generale Dis-Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza; Giuseppe Nisticò, Direttore Generale Ebri–Fondazione “Rita Levi – Montalcini”; Paolo Portoghesi, Architetto, docente di Geoarchitettura all’Università Sapienza di Roma; Vincenzo Sanasi D’arpe, Commissario straordinario per i grandi Gruppi in crisi; Giuseppe Sciarrone, Consigliere CDA Ntv-Nuovo Trasporto Viaggiatori; Raffaele Squitieri, Presidente della Corte Dei Conti;  Per questa XI edizione, “La Colomba della Civiltà”, che esprime i valori fondanti dell’Associazione e gli ideali che ispirano il significato profondo del Premio, è stata ideata dall’artista Goeyens, impressionista belga, e realizzata in metacrilato dallo scultore Gildo Pannocchia.  “L’Alba del terzo Millennio”, inoltre, ha voluto destinare un riconoscimento speciale a Giuseppe Marra che ha ricevuto una targa d’argento per il cinquantesimo anniversario della sua agenzia di stampa AdnKronos.  Il professor Luca Filipponi, presidente della fondazione “Spoleto Festival Arte” ha voluto fare omaggio all’undicesima edizione del Premio “Le Ragioni della Nuova Politica” di un’opera olio su tela del maestro maceratese Silvio Craia, intitolata “il Carabiniere” che è stata donata all’attore Andrea Roncato uno tra i più amati Carabinieri della Tv ( Costante Romanò).  Questa undicesima edizione del Premio Le Ragioni della Nuova Politica ha ricevuto il Patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Lazio, di Roma Capitale.  Tra gli ospiti più autorevoli hanno partecipato: il dottor Gianni Letta; l’avvocato Ignazio Caramazza; il giurista Corrado Calabrò; l’avvocato Oscar Fiumara; il prof. Alberto Brandani; il generale Baldasarre Favara; il prof. Andrea Monorchio; Enrico Garaci; l’on. Publio Fiori; il principe Gugliemo Marconi Giovanelli; la conduttrice Alessandra Canale; il prefetto Fulvio Rocco; la principessa Daniela Pacelli; l’editore Claudio Capotosti; i coniugi Traldi; Lucilla Vitalone; l’avvocato Antonella Sotira; il marchese Giuseppe Ferrajoli; Adele Mazzota Lax; il dottor Orazio de Lellis; Annamaria Jacorossi e l’on. Antonio Paris.  La manifestazione si è conclusa con un cocktail che è stato una piacevole occasione di incontro tra tutti i presenti.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.